PALEONTOLOGIA

Paleontologia

Scienza il cui oggetto di studio sono i fossili, di cui si preoccupa di fornire una classificazione.
Sviluppo storico.
Le prime collezioni di fossili risalgono fondamentalmente al XVIII secolo, epoca nella quale cominciano a essere creati gabinetti di storia naturale. In questo periodo vengono inoltre pubblicate le prime opere dedicate esclusivamente ai fossili, illustrate con numerose incisioni. Si deve a Buffon (1707-88) la nozione di animali estinti: egli, ricevuti da un ufficiale proveniente dall’America del Nord alcuni denti di Mastodonti, comprese che essi non potevano essere attribuiti ad alcuna specie vivente e ne dedusse che appartenessero ad animali che avevano cessato di vivere sulla Terra.
Tuttavia, il fondatore della paleontologia fu Cuvier (1769-1832); gli si deve una descrizione di tutti i Vertebrati fossili conosciuti nel suo tempo (Recherches sur les ossements fossiles, 1812); in quest'opera, Cuvier descrive in particolare la fauna dell'Eocene di Montmartre, comprendente Mammiferi attualmente tutti scomparsi.

Egli comprese che i fossili dovevano essere studiati, alla luce dell'anatomia comparata, come organismi, essendo stati viventi. «Con l'anatomia comparata, ogni osso, ogni frammento di osso trova il proprio posto.» Cuvier pretendeva d’applicare allo studio dei fossili il principio delle correlazioni. Secondo questo principio, le differenti parti di un organismo sono dipendenti le une dalle altre. «La forma del dente influisce su quella del condilo [...] come l'equazione di una curva determina tutte le sue proprietà.» Questo principio ha tuttavia numerose eccezioni: si conoscono UNGULATI che hanno denti a crescita continua, ma artigli al posto dello zoccolo: si tratta dei Calicoteridi, Mammiferi dell'Oligocene e del Miocene.
Tuttavia, gran parte delle conclusioni anatomiche di Cuvier è corretta; la sintesi teorica da lui proposta per spiegare l'esistenza di fossili corrispondenti a organismi scomparsi non è tuttavia all’altezza delle sue osservazioni concrete. Si sa che Cuvier era fissista e spiegava la successione delle faune, come la rivela la paleontologia, attraverso creazioni e distruzioni successive alternatesi regolarmente; tale concezione. detta anche «teoria delle rivoluzioni del globo», venne abbandonata a poco a poco nel corso del XIX secolo, via via che si diffuse la «teoria dell’evoluzione».

Con questa, la paleontologia cambiava di significato; non era più semplicemente descrittiva, ma consentiva – e soltanto essa lo permetteva – di ricostruire la storia della vita sulla Terra. All'inizio del XIX secolo hanno lavorato eccellenti paleontologi, come Louis Agassiz in Svizzera, Richard Owen (1804-92) in Inghilterra, ecc., ma si deve notare che Darwin, nell’Origine della specie (1859), non ricorre con dovizia ad argomenti paleontologici. Sono alcuni suoi allievi che, riferendosi anche alla paleontologia, sviluppano idee trasformiste: Ernest Haeckel, in Germania, è stato uno dei primi a supporre l’esistenza di un «Uomo scimmia», il Pitecantropo. che verrà scoperto successivamente da un medico olandese, Eugène Dubois (1858- 1940), che ne rinverrà le ossa a Giava.
Questo fossile pare un vero uomo (Homo erectus), senza caratteri veramente scimmieschi, ma il nome di Pitecantropo è di Haeckel e anteriore alla scoperta di Dubois. L’allievo più celebre di Darwin fu Thomas Huxley (1825-95), autore di Il posto dell’uomo nella natura. Per ragioni pratiche – i fossili servivano a datare i terreni ed erano dunque strumenti preziosi per il geologo –, la paleontologia conobbe nel XIX secolo un notevole sviluppo; in numerose università furono istituite cattedre di questa specialità spesso insegnata da illustri studiosi di zoologia.

Ultime news

VariabilitÓ climatica ed evoluzione umana: scoperta una correlazione

Periodi di rapide fluttuazioni della temperatura coincisero con la comparsa degli antichi antenati degli esseri umani e dell'inizio dell'uso di utensili e della loro diffusione: è questo il risultato di un nuovo studio dei ricercatori della School of Archaeology, Classics and Egyptology dell'Università di Liverpool, che allo scopo hanno utilizzato tecniche genetiche.

“Lo studio ha confermato che le principali radiazioni adattative umane – schemi in cui il numero di specie coesistenti è aumentato rapidamente prima di riassestarsi sui livelli precedenti – ...

L'evoluzione dei nonni
Oggi in genere le persone vivono abbastanza a lungo da diventare nonni, ma non è sempre stato così.
Analisi recenti di denti fossili indicano che gli anziani erano rari nelle popolazioni antiche, come quelle degli australopitechi o dei Neanderthal. Divennero invece comuni a partire dai 35.000 anni fa, fra i primi europei moderni.
Questo aumento del numero di anziani potrebbe aver rappresentato una forza motrice dell’esplosione
di nuovi tipi di strumenti e delle forme d’arte che apparvero in Europa intorno a quel periodo e potrebbe spiegare come ...

Conservato nell'ambra il piumaggio dei dinosauri
Un autentico campionario del piumaggio che adornava alcuni dinosauri è stato scoperto nel più grande deposito di ambra del Canada, situato in prossimità del lago di Grassy nel sud-ovest dello Stato dell'Alberta. Che alcuni dinosauri possedessero un manto di penne era stato dimostrato da diversi reperti fossili scoperti in Cina che riportavano tracce di queste strutture anatomiche, ma questa è la prima volta che vengono alla luce, conservate per 80 milioni di anni nella resina dell'ambra, le protopenne di questi animali.

La scoperta è descritta in ...

L'emoglobina che viene dal freddo

Il sangue di mammut potrebbe consentire lo sviluppo di nuovi emoderivati per moderne procedute mediche che comprendano la diminuzione della temperatura corporea del paziente: il risultato è riportato in un articolo pubblicato sull'ultimo numero della rivista Biochemistry.

Chien Ho e colleghi sono partiti da una semplice constatazione: gli antenati dei mammut si evolsero inizialmente in climi caldi, in regioni dove ora vivono gli elefanti asiatici e africani, ma migrarono verso le regioni eurasiatiche in un periodo compreso tra 1,2 e 2 milioni di anni fa, nell'Era glaciale del Pleistocene. Si ...


Google
 
Categore principali
L’Antropologia
L’Arte degli Uomini Preistorici
I Dinosauri
Primario
Secondario
Terziario
Quaternario
Homo Sapiens
Le Industrie
La Paleobotanica
La Paleozoologia
La Preistoria
La Ricerca Preistorica
La Paleontologia

La paleontologia Ŕ il termine che indica lo studio di un insieme di discipline: paleontologia tassonomica, paleontologia stratigrafica o biostratigrafia, paleobiologia, paleozoologia, paleobotanica, palinologia, micropaleontologia, paleoicnologia, paleoecologia, paleobiogeografia, paleoantropologia o paleontologia umana, paletnologia.

Sito dedicato alla paleontologia e alla preistoria