PALEONTOLOGIA

Caratteri del quaternario

Ultima era geologica.
Il raggruppamento dell'insieme delle formazioni geologiche posteriori al Terziario è stato proposto per la prima volta nel 1829 per completare la stratigrafia del bacino di Parigi. Il limite fra Terziario e Quaternario è rimasto a lungo controverso; dal 1948 si ammette che il Villafranchiano costituisca lo strato di base del Quaternario.
La comparsa degli Ominidi e la rapida successione di periodi climatici molto contrastanti assicurano al Quaternario i suoi tratti più originali, che lo distinguono nettamente dalle ere precedenti. Le industrie preistoriche suggeriscono divisioni cronologiche e assumono un valore certo quando la stratigrafia e le sequenze climatiche sono state precisate. Periodi glaciali e interglaciali, piovosi e secchi ritmano la storia della Terra; si distinguono anche il Pleistocene, che corrisponde ai periodi glaciali, e l'Olocene, posteriore ai periodi glaciali, malgrado l'ineguaglianza dei due periodi.

Periodi glaciali e piovosi sono interrotti da stadi, segnati da un raffreddamento, e interstadi, corrispondenti a un riscaldamento. Le modificazioni della ripartizione della flora e della fauna si moltiplicano; la fauna talvolta si adatta, talaltra si rinnova, con la comparsa o l'estinzione di generi e specie. I depositi marini sono localizzati lungo i bordi dei continenti; generalmente di debole spessore, assumono un valore eccezionale quando sono potenti e fossiliferi come quelli che hanno permesso di definire il Calabriano e precisare le distinzioni tra faune calde e fredde.

Le formazioni continentali sono discontinue, ma molto più estese. I depositi mobili di origine glaciale, eolica, alluvionale, eluviale o colluviale rappresentano la maggior parte delle rocce del Quaternario. In conseguenza della breve durata di questa era, i testimoni dell'evoluzione pedogenetica - incrostazioni, corazze e paleosuoli - sono frequentemente conservati. Queste particolarità del Quaternario hanno indotto un adattamento e talvolta un rinnovamento dei metodi di ricerca tradizionali della geologia.


Google
 
Categore principali
L’Antropologia
L’Arte degli Uomini Preistorici
I Dinosauri
Primario
Secondario
Terziario
Quaternario
Homo Sapiens
Le Industrie
La Paleobotanica
La Paleozoologia
La Preistoria
La Ricerca Preistorica
La Paleontologia
Menu Quaternario
Caratteri Generali del Quaternario
La Flora e la Fauna nell’Era Quaternaria
Geologia e Geomorfologia nell’Era Quaternaria
Il Paleolitico
Le Fasi Principali del Quaternario

Con il temine fossile o reperto archeologico, si intende un essere vivente appartenente al passato senza vita conservato nel tempo attraverso sedimenti rocciosi o resine.

Sito dedicato alla paleontologia e alla preistoria